Attualità
80° compleanno

Ad Asigliano per onorare Gilardino anche il presidente della regione Cirio

Presenti tante personalità fra cui anche il Sindaco di Vercelli e il regista Giordana.

Ad Asigliano per onorare Gilardino anche il presidente della regione Cirio
Attualità Vercellese, 16 Novembre 2021 ore 18:41

Un festeggiamento degno delle grandi occasioni quello organizzato martedì sera dall’amministrazione comunale di Asigliano nella sala consiliare per il conferimento della cittadinanza onoraria ad Angelo Gilardino.

Pochi minuti dopo le 17,30, all’arrivo del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio è partita la cerimonia.

L’apertura è del sindaco Carolina Ferraris che ripercorre i tratti salienti della cartiera del musicista di origine asiglianese. Dopo la consegna della cittadinanza onoraria: «Adesso - ha detto il sindaco - visto che sei di nuovo asiglianese, ti auguro il bentornato a nome di tutta la nostra comunità».

A seguire Cirio. il quale ha raccontato di essere anche lui originario di un piccolo paese delle Langhe di poco più di 400 anime e che Asigliano a confronto sembra una metropoli.

Il maestro ha ringraziato per le attestazioni di stima e affetto e ricordato: «Nei miei primi nove anni di vita, mi sono nutrito di Asigliano al quale sono sempre rimasto molto legato. Gli asiglianesi onorano me e io onoro Asigliano».

Non poteva mancare la musica di Gilardino, suonata dal giovane chitarrista Giovanni Martinelli eseguendo “Imbarco per Citera” e “Toccata”.

Il regista Giordana ospite d'onore

In sala è stata mostrata un’intervista a Gilardino realizzata dall’amico regista Marco Tullio Giordana che ha ripercorso il suo incontro con la chitarra avvenuto in tenera età.

La torta-chitarra

Il festeggiato ha infine tagliato la torta confezionata per il suo compleanno, praticamente una chitarra riprodotta in tutti i dettagli.

Durante l’evento, il giovane e bravissimo chitarrista Giovanni Martinelli, ha eseguito due brani di Gilardino: «Imbarco per Citera» e «Toccata».

Gilardino ha anche scritto una suite per il paese: «Concerto di Asigliano». «E’ il mio paese - ebbe a dire - cui continuo ad essere legato: stavolta la musica, rispetto a quella che compongo di solito, è più ascoltabile, meno tenebrosa, spero che possa piacere a tutti».