Attualità
Pnrr: ecco i fondi

221 opere previste in Piemonte per il Piano nazionale di ripresa e resilienza

Per il territorio vercellese quasi tre milioni e mezzo di euro.

221 opere previste in Piemonte per il Piano nazionale di ripresa e resilienza
Attualità 01 Novembre 2021 ore 15:59

Ammonta a quasi 36 milioni di euro il nuovo pacchetto di investimenti messi in campo dalla Regione Piemonte nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza a favore dei Comuni che devono realizzare interventi per il loro territorio. Le opere previste sono 221.

«Questo ingente pacchetto di risorse - evidenziano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alle Opere Pubbliche Marco Gabusi - è la prima risposta concreta agli sforzi che abbiamo chiesto alle amministrazioni locali per delineare i propri fabbisogni e sfruttare al meglio l’opportunità del Pnrr. Il documento costruito nei mesi scorsi insieme a tutto il territorio è una bussola che ci aiuterà ad orientare gli investimenti, partendo sempre dall’ascolto del territorio e lavorando quotidianamente al fianco dei sindaci e trovando le risorse anche laddove prima non venivano cercate».

Le tre linee del pacchetto

La prima linea

Sblocca circa 19 milioni a copertura delle spese per 29 interventi indicati dai Comuni nel corso della ricognizione effettuata dalla Regione Piemonte in vista del Pnrr e selezionati nel documento ‘Next Generation Piemonte’.

In dettaglio, 4,75 milioni andranno all’Alessandrino (Alessandria, Alice Bel Colle, Arquata Scrivia, Borghetto Borbera, Capriata d’Orba, Novi Ligure, Spineto Scrivia); oltre 1,8 milioni all’Astigiano (Asti, Cocconato e Mombercelli); 600.000 euro al Comune di Cossato; 3,7 milioni per i lavori nel Cuneese (Busca, Carrù, Frabosa Sottana, Limone Piemonte, Morozzo e Venasca), quasi 1,5 milioni nel Novarese (Provincia per lavori lungo le strade di sua competenza e Comune di Ghemme); 4,4 milioni nel Torinese (Balangero, Barbania, Bardonecchia, Buttigliera Alta, Ivrea, Sciolze e Volvera); 950.000 euro nel Vercellese (Comune di Borgo d’Ale e Provincia per lavori infrastrutturali; 1,2 milioni al Comune di Omegna.

La seconda linea

Riguarda i contributi che la Regione può erogare ai Comuni in base alla legge 18/1984 per interventi legati alle opere pubbliche di viabilità, edilizia municipale e cimiteriale e illuminazione: sono 9 milioni di euro per 163 interventi, suddivisi al 50% tra i Comuni con meno di 1000 abitanti e quelli con più di 1000 abitanti.

In dettaglio, all’Alessandrino vanno quasi 1,3 milioni, all’Astigiano quasi 1,2 milioni, al Biellese 250.000 euro, al Cuneese quasi 2 milioni, al Novarese 525.000 euro, al Torinese oltre 2,4 milioni, al Verbano-Cusio-Ossola 755.000 euro, al Vercellese 615.000 euro.

La terza linea

Prevede, invece, l’erogazione di circa 8 milioni per far fronte alle necessità di 29 interventi di messa in sicurezza del territorio e di mitigazione del rischio idrogeologico per i Comuni colpiti dalle alluvioni del 2019 e del 2020, in attesa delle risorse dovute dal Dipartimento della Protezione civile.

In particolare sono previsti: 520.000 per i Comuni di Stazzano e Orsara Bormida; 780.000 euro per i Comuni di Castagnole Monferrato, Sessame e la Provincia di Asti; 865.000 euro per Comune di Biella; quasi 1,3 milioni ai Comuni di Farigliano, Neviglie, Paroldo, Niella Tanaro e Valdieri; oltre 1 milione i Comuni di Castellamonte, Castiglione Torinese, Pianezza, San Sebastiano da Po e Trana; 824.000 al Comune di Recetto e alla Provincia di Novara; oltre 845.000 ai Comuni di Druogno, Valstrona e Verbania; quasi 1,7 milioni ai Comuni di Borgosesia, Moncrivello, Quarona, Rimella e Serravalle Sesia.