Vercelli

Decoro urbano: da mesi denunciamo il caos

Vercelli e dintorni, 04 Agosto 2020 ore 19:25

Leggo finalmente una presa di posizione proveniente da una parte della maggioranza di questa amministrazione, mi riferisco al comunicato recentemente uscito sulle testate giornalistiche locali a firma Stecco e Demichelis sul decoro urbano.
Una presa di posizione dura contro la gestione ASM ed un invito all’assessore al decoro urbano nel voler finalmente intervenire.
Giova sottolineare che , il CDA di ASM è diretta espressione di questa amministrazione e che lo stesso assessore è in carica da più di un anno, anche se sembra che siano tutti latitanti.
Nella nota si ammette placidamente quanto affermiamo noi da tempo, il decoro urbano vercellese non è mai stato a questi bassi livelli, le tre fondamentali funzioni sono totalmente allo sbando: la raccolta della immondizia e gli abbandoni, il verde pubblico, lo stato delle strade pubbliche.
Sulla raccolta della immondizia Stecco ha ragione da vendere quando sostiene che gli operatori molte volte saltano gli appuntamenti e lasciano per settimane abbandonati i rifiuti, ma ovviamente dimentica che il controllo e la programmazione in tal senso sono nelle mani del CDA e dell’amministratore delegato, che evidentemente non sono all’altezza del compito.
Sulla questione degli abbandoni ormai siamo completamente in balia di orde di incivili senza controllo: nella nostra amministrazione formammo ispettori ambientali direttamente in ASM, che attraverso l’assessorato preposto e l’esperienza della polizia locale, avevano programmato con il sottoscritto aree di intervento in cui si piazzavano telecamere mobili , e si facevano appostamenti, i risultati erano da vedere, le sanzioni severe.
Oggi piacerebbe capire che tipo di programmazione è stata fatta per fermare gli incivili, e se si è continuato ad investire in telecamere mobili e attività di coordinamento fra ispettori ambientali ASM e Polizia Locale, purtroppo il disastro a cui assistiamo quotidianamente ci fa propendere per l’assenza totale di gestione, un assessore al decoro preso troppo da elucubrazioni politiche da social media, che viene perfino invitato dalla sua maggioranza ad applicarsi per risolvere i problemi.
Utile parlare del verde pubblico, dove la presenza di infestanti relega la città a rango di giungla incolta, anche qui l’assessore al decoro latita, unica idea riportarci indietro di anni usando pesticidi e fitofarmaci, anche qui siamo d’accordo con Stecco, ma se aspettiamo ancora tempo , non ci sarà modo di risolvere il problema, che come riportato dalla nota , va affrontato alla radice, ed è quindi evidente che vanno sostituite le “teste pensanti.
Ultimo aspetto va alla terza funzione, le strade pubbliche, io invito Stecco e Demichelis a farsi un giro con qualunque mezzo per la città, in particolare Rione Concordia e Isola, sembra una città bombardata peggio di Beirut.
Qui occorre che assessore ai lavori pubblici e al decoro urbano si coordinino per la programmazione delle nuove asfaltature, anche qui però non c’è traccia nel documento di programmazione triennale.
Insomma una Vercelli cosi, non si vedeva dal secondo tragico mandato Corsaro, questo terzo mandato segnerà nuovi e più inquietanti record.
A Stecco e Demichelis un solo invito: stacchiamo la spina insieme prima che sia troppo tardi.

Carlo Nulli Rosso Consigliere PD

https://primavercelli.it/altro/lindiffereniata-nei-condomini-va-ritirata-asm-intervenga/ 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità