Glocal news
un vero e proprio giallo

Chi è che va in giro ad accoltellare le mucche nelle stalle?

A Trezzo sull'Adda 17 capi di bestiame sono stati aggrediti durante la notte. Si temono nuovi episodi.

Chi è che va in giro ad accoltellare le mucche nelle stalle?
Glocal news 22 Maggio 2022 ore 10:27

Un vero e proprio giallo, con tanto di numerose vittime, un misterioso aggressore e il timore che possano esserci altri episodi in zona. Teatro della vicenda Trezzo sull'Adda, al confine tra le province di Milano e Bergamo, dove qualcuno si è introdotto nottetempo nella stalla di una nota azienda agricola e ha iniziato a pugnalare mucche e vitellini.

Accoltella mucche e vitelli nella stalla

Come racconta Prima la Martesana, un ignoto aggressore è penetrato in una stalla di Trezzo sull'Adda e ha accoltellato 17 capi di bestiame, tredici vacche da latte di razza frisona e quattro giovani vitellini.

Secondo una prima ricostruzione, ancora al vaglio degli inquirenti, un uomo, forse accompagnato da un complice, avrebbe prima chiuso la via di fuga ai poveri animali, per poi scatenare la sua furia contro di loro. Con un'arma bianca, forse un coltello o un machete, avrebbe inferto diversi fendenti alle bestie, sia di punta che di striscio. Ignari i proprietari, che si sono accorti del fatto soltanto la mattina dopo.

Fortunatamente tutti gli animali sono vivi. Il medico, oltre ad aver somministrato alle bestie antibiotici e antidolorifici, avrebbe effettuato anche diverse suture, specialmente all'addome e al garrese.

Le indagini e la paura di altri episodi

Sulla faccenda stanno indagando i Carabinieri. Diverse tracce di sangue animale sono state rinvenute all'interno della stalla e nel cortile immediatamente adiacente, ma i militari sperano di ottenere qualche altra informazione dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Al momento non si esclude nessuna pista, e il rischio che l’attacco violento possa ripetersi nei prossimi giorni è reale. L’invito alla cittadinanza è quello di prestare la massima attenzione, soprattutto per chi abita all’interno di cascine o è proprietario di animali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter